Tuesday, June 03, 2008

Lettera al Sindaco di Staranzano Lorenzo Presot







Pubblico di seguito il testo della mia email al Sindaco di Staranzano Lorenzo Presot per metterlo a conoscenza di un problema mio e dei miei vicini, relativo al cattivo utilizzo dei contenitori di raccolta dei rifiuti differenziati come si può vedere dalle foto da me scattate stasera.



Alla c.a del Sindaco di Staranzano, Avv. Lorenzo Presot.

Egregio Sindaco,
scrivo per segnalarLe un problema che riguarda sicuramente i residenti delle vie Brasizza e M.L.King ma che, in misura differente credo sia esperienza comune anche degli altri cittadini del nostro Comune.

Come può vedere dalle foto in allegato, la benna del "verde" e la campana del vetro poste all'altezza della mia abitazione (n°40 di via Brasizza) sono sempre più spesso usate in modo sbagliato e inaccettabile da utenti che a tutte le ore scaricano qualsiasi nefandezza nei suddetti contenitori.
La causa di tutto questo è a mio avviso da ricercare nel forte passaggio di residenti (e non) lungo via Brasizza, cosa che rende particolamente comodo lo scarico indiscriminato di immondizie nella benna, e nella mancanza di controllo da parte delle autorità preposte (che presumo essere i vigili urbani).
Più volte la mia famiglia si è trovata a dover chiamare l'ufficio tecnico del Comune per la rimozione delle immondizie che oltre a essere una nefandezza visiva erano anche maleodoranti.
Due o tre settimane fa mi sono trovato personalmente a dover chiamare i Carabinieri della locale stazione quando, una domenica, ho rinvenuto dei sacchi azzurri riportanti la scritta "A.S.L n°2 Goriziana", nell'ipotesi, poi rivelatasi fortunatamente infondata, che potessero contenere rifiuti ospedalieri o simili.
L'addetto allo svuotamento della benna del verde poi si è spesso limitato a togliere dal suo cassonetto di competenza i sacchi di immondizia lasciandoli sul posto, senza segnalare la cosa al "collega" di competenza..

A fronte di questa situazione le chiedo oltre a un tempestivo intervento per la rimozione delle immondizie attualmente presenti attorno al cassonetto anche:

1-La rimozione dei detriti (specialmente i pericolosi cocci di vetro da me fotografati) tutto attorno alla zona dei cassonetti
2-La predisposizione di un cartello indicante chiaramente il regolamento di utilizzo della benna del verde (niente sacchi e sacchetti, no immondizie, uso esclusivo dei residenti delle vie Brasizza e King). Predisponendo magari un ammenda per i trasgressori.
3-La divisione dell'area della sede stradale dal limitrofo terrapieno con uno scalino cementato stile "marciapiede" (trattasi di una cinquantina di metri) per evitare che eventuali detriti vetrosi (o simili) inquinino il suddetto terrapieno.
4-Il passaggio quindicinale o mensile della spazzatrice meccanica.
5-Il "terzo passaggio" per l'estate della raccolta del verde

Le segnalo inoltre che dal rifacimento di via Brasizza (anni 80, primi 90) quella zona è sempre stata utilizzata come ottimo parcheggio dai residenti e dai loro ospiti senza ostacolare la sede stradale, ora che i detriti la occupano, sempre più spesso si vedono automobili parcheggiate nella sede stradale. La soluzione qui potrebbe essere quella di tenere vicine la benna del verde e la campana del vetro per occupare meno spazio.

Credo che le soluzioni da me segnalate siano tutte attuabili con minimi esborsi e nell'interesse della salute e del livello di vita della collettività staranzanese.

Attendendo un suo intervento e una sua risposta Le segnalo che la presente verrà pubblicata anche sul mio blog all'indirizzo http://whitelog.blogspot.com/2008/06/lettera-al-sindaco-di-staranzano.html al fine di incentivare la discussione tra i residenti e la loro consapevolezza del problema.

Qualora lo autorizzasse sarei anche felice di pubblicare la sua risposta.

Distinti saluti,
Paolo Barbana

3 comments:

Lorenzo Presot said...
This comment has been removed by the author.
Lorenzo Presot said...
This comment has been removed by the author.
Lorenzo Presot said...

Gentile sig. Brabana,

la ringrazio della sua segnalazione che, purtroppo, non è l'unica sull'argomento.

Purtroppo, nonostante le campagne informative e le istruzioni, molti maleducati ancora non si adeguano alle regole della raccolta differenziata, obbligando cittadini educati come lei a sopportare questo scempio e l'amministrazione a dover spendere inutilmente risorse importanti per ripulire le aree imbrattate da questi maleducati.
Ho segnalato la sua giusta protesta agli uffici e, credo, siano già intervenuti per ripulire l'area. Quanto agli altri suoi consigli, li terremo in debito conto per incentivare/scoraggiare il ripetersi di questi episodi.

Grazie ancora.

Il Sindaco
Lorenzo Presot